Il nostro Programma

 

Punti programmatici coalizione “Mesagne in Comune” per Calabrese Sindaco

  • Adesione alla Carta di avviso Pubblico: codice etico che “indica concretamente come un buon amministratore può declinare nella quotidianità i principi di trasparenza, imparzialità, disciplina e onore previsti dagli articoli 54 e 97 della Costituzione.” Contrasto al conflitto di interessi, al clientelismo, alle pressioni indebite, trasparenza degli interessi finanziari e del finanziamento dell’attività politica, scelte pubbliche e meritocratiche per le nomine interne ed esterne alle amministrazioni, piena collaborazione con l’autorità giudiziaria in caso di indagini e obbligo a rinunciare alla prescrizione ovvero obbligo di dimissioni in caso di rinvio a giudizio per gravi reati (es. mafia e corruzione).

 

  • Ammodernamento dell’Ente comunale: Certificazione dell’Ente ISO 14001, introduzione carta dei servizi, rivisitazione del funzionigramma macchina amministrativa, rotazione personale.

 

  • Risanamento del Bilancio Comunale: Introduzione dei Centri di Costo per un efficace controllo di gestione, lotta agli sprechi.
  • Adozione del PEBA (piano eliminazione barriere architettoniche)

 

  • Rivisitazione del piano strade;

 

  • Investire su progetti di inclusione sociale (sostegno alla disabilità, alla parità di genere)

 

  • Istituzione di un Polo di progettazione e programmazione per il recepimento dei fondi europei, nazionali e regionali;

 

 

  • Riqualificazione e Ampliamento della Zona industriale;

 

  • Ammodernamento dell’impiantistica sportiva;

 

  • Rilancio dei settori produttivi: incentivi attraverso defiscalizzazione, costituzione fondo ad hoc, apertura sportello informativo

 

  • Riqualificazione delle periferie (ingressi alla città, piazze e parchi lasciate in questi anni in completo abbandono);

 

  • Difesa dell’ambiente, rivedere la questione sanità, investire su formazione e ricerca scientifica;

 

  • rilancio delle politiche giovanili e della terza età.

 

  • Investire sulla cultura, turismo sostenibile e decoro Centro Storico;

 

  • Riallacciare il rapporto con la città e con l’associazionismo (sociale, sportivo, culturale, ecc.).